• Tempo medio di percorrenza 3.30 ore
  • Lunghezza 7 km
  • Dislivello in salita 150 mt
  • Dislivello in discesa 150 mt

Il sentiero della Ripa

Il sentiero della Ripa

Segnavia colore bianco

Il percorso parte dal Centro Visitatori e segue il primo tratto dell’Airone 2, attraversando rimboschimenti di conifere e bosco misto; raggiunge quindi la strada asfaltata, in prossimità del bivio per il Rifugio Miramonti. Il panorama si apre sul M. Prado e sul M. Castellino a nord, sulle Alpi Apuane e sul fondovalle a sud. Il sentiero prosegue in salita, per poi deviare sulla destra ed entrare dentro il bosco.
Un saliscendi fra faggi, noccioli, rose canine e biancospini, conduce in una zona di brughiera e da qui alla cima del Monte Ripa. A nord il paesaggio è quello della valle di Soraggio, dominata dal Monte Cusna, “il Gigante addormentato”. Nei mesi di maggio e di giugno i prati della Ripa si ricoprono di bellissime fioriture: la peonia selvatica, i crocus, le giunchiglie e le genziane, mentre in primavera ospitano le corse e gli incontri di boxe fra lepri; anche il capriolo comunica la propria presenza, “rivendicando”, con il suo caratteristico abbaìo, la proprietà del territorio. Il rientro avviene lungo il sentiero che riporta al Rifugio Miramonti, dove si può fare una sosta per uno spuntino e dopo un breve tratto d’asfalto, si ritorna al bivio ricongiungendosi al sentiero dell’andata. Questo itinerario è consigliabile nei mesi primaverili ed estivi, o quando il manto nevoso e le basse temperature invernali offrono un eccezionale panorama fino al mare del Golfo di La Spezia e alle Alpi francesi.