• Tempo medio di percorrenza 3 ore
  • Lunghezza 4.5 Km
  • Dislivello in salita 200 mt
  • Dislivello in discesa 200 mt

Il sentiero dei patatai

Il sentiero dei patatai

Segnavia colore azzurro

Il sentiero conduce alla scoperta di una varietà di ambienti ricchi di testimonianze legate all’uso del territorio, l’agricoltura e la pastorizia oggi solo minimamente praticate, all’architettura nonché alle caratteristiche vegetazionali.
Il percorso parte dal Centro Visitatori e arriva al Rifugio Isera, da qui scende lungo la strada sterrata e raggiunge, mantenendosi sulla sinistra e oltre il bivio della strada principale, l’imbocco di un ampio sentiero evidenziato con il segnavia bianco-rosso del CAI; seguendo il percorso Airone1 la visuale spazia sulla catena delle Alpi Apuane, mentre in basso emerge la fortezza delle Verrucole, uno dei maggiori esempi di architettura medioevale in Garfagnana. Il tracciato a questo punto attraversa una località conosciuta come “i Patatai”, perché un tempo intensamente coltivata a patate e segale. L’ itinerario poi prosegue in discesa fino ad un bosco di castagno. A questo punto si può scegliere di scendere direttamente a Sulcina, a destra, con possibilità di ristoro, oppure, sulla sinistra, seguendo un ampio e antico selciato, arrivare sulla strada asfaltata in prossimità dell’Alpeggio di Pruno. Da qui la vista si apre sullo spettacolare versante sud-ovest della Pania di Corfino, delineato da pareti calcaree e ghiaioni in parte ricolonizzati dalla vegetazione; l’architettura in pietra dei “caselli”, che costituiscono l’alpeggio, si integra armoniosamente con il paesaggio e le loro coperture in paglia di segale riportano indietro nel tempo. A pochi metri dall’alpeggio, al di sotto della strada, c’è l’ingresso al Bosco di Pruno. Attraversando l’abitato l’itinerario, con segnavia giallo-blu, prosegue in salita per circa 30 minuti, accompagnato dal gorgoglio delle acque del torrente e dall’ombra dei faggi, fino a raggiungere nuovamente il rifugio Isera per una gradevole sosta. In circa 20 minuti si rientra al Centro Visitatori.