• Tempo medio di percorrenza 2 ore
  • Lunghezza 8.1 km
  • Dislivello in salita 660 mt
  • Dislivello in discesa 77 mt

1. Pieve San Lorenzo - Giuncugnano

1. Pieve San Lorenzo - Giuncugnano

La Via del Volto Santo rappresenta una valida alternativa alla Francigena nel suo tratto versiliese. L’itinerario si distacca infatti dal percorso francigeno ufficiale poco dopo Villafranca in Lunigiana, raggiungendo la valle del Serchio per terminare nella città di Lucca. Simbolicamente il percorso collega il labirinto di Pontremoli con il labirinto del Duomo di San Martino a Lucca, attraverso i borghi strategici e quelli rurali della Lunigiana e della Garfagnana.
Il punto in cui l’itinerario entra in Provincia di Lucca è rappresentato dal sito archeologico dell’Ospitale di Tea, antico luogo strategico di passaggio e di sosta lungo questa importante arteria alto medievale. L’altopiano su cui si trovano i resti di questa imponente struttura segna il confine tra la valle del torrente Aulella che sparisce verso ovest, in Lunigiana, e la valle del fiume Serchio che si apre più a est, nelle terre di Garfagnana.

Questa prima breve tappa di collegamento al Passo di Tea parte dalla stazione ferroviaria di Pieve San Lorenzo e per vecchie mulattiere e terrazzamenti, coltivati ad olivo, tocca Sermezzana, la foce dei Carpinelli per raggiungere l’altopiano dell’Argegna. Qui il Santuario della Madonna della Guardia si affaccia su uno dei panorami più belli dell’intera Garfagnana. I pellegrini posso trovano ospitalità presso il Santuario o il vicino campeggio o proseguire fino a raggiungere il borgo di Giuncugnano.

Allegati

PDF - Cartoguida prima tappa [234,33kB]